Allegrini

La Famiglia Allegrini è protagonista della storia di Fiumane e della Valpolicella fin dal XVI secolo e, da allore, tramanda la cultura della vite e del vino.

Documenti notarili attestano che essa ricopriva un ruolo preminente nella comunità locale e la annoverano tra le famiglie di proprietari terrieri più importanti, da sempre legata al lavoro agricolo ed alla valorizzazione della tradizione contadina.
L’amore per la propria terra ha spinto la Famiglia Allegrini a valorizzare le potenzialità della Valpolicella e della sua tradizione vitivinicola. Le scelte operate con grande lungimiranza hanno visto Allegrini diventare una delle aziende leader in Italia, ed è proprio in Valpolicella che la nuova generazione di produttori guarda ai vini Allegrini come imprescindibile punto di riferimento.

Le innovazioni apportate da Franco Allegrini possono riassumersi in tre punti fondamentali: Graduale introduzione dell’uso della barrique in abbinamento alle tradizionali botti in rovere di Slavonia ed, in parallelo, riduzione del periodo d’invecchiamento dei vini, così da mantenere vivo il sapore e il profumo del frutto.
Revisione della consolidata tecnica del Ripasso: sostituzione dell’utilizzo delle vinacce con una percentuale di uve messe ad appassire, così da indurre la “seconda fermentazione” e donare al prodotto una particolare complessità aromatica ed un profilo elegante ed armonico.
Modifica sostanziale del metodo dell’appassimento.

Negli anni, importanti cambiamenti sono stati apportati anche nei vigneti:
uno fra tutti, la sperimentazione a tutto campo dell’uva Corvina, la varietà più significativa della Valpolicella e una delle autoctone italiane più interessanti, che possiamo apprezzare ne La Poja, vino culto dell’Azienda, Corvina in purezza appunto.

 

Nessun prodotto corrispondente alla selezione è stato trovato.