Aurélien Verdet

Aurélien Verdet, nato nell’aprile 1981, è un giovane entusiasta e determinato. Suo padre fu uno dei pionieri della viticoltura biologica agli inizi degli anni ’70 e dal momento del suo ritiro, nel 2005, Aurélien ne ha continuato la tradizione. La proprietà comprendeva 4,5 Ettari di Hautes Côtes fino al 2009. In quell’anno prese in carico con un contratto di coltivazione alcuni vigneti nel villaggio di Vosne Romanée e i 1er Cru Beaux Monts, Nuits Damodes e Boudot.

Aurélien arricchisce la sua gamma per mezzo di contratti per i quali egli decide con i proprietari i criteri per seguire la crescita nel primo periodo della stagione e successivamente, in luglio, prosegue il loro lavoro fino alla vendemmia, procedendo poi con la vinificazione e l’imbottigliamento. Queste uve sono cresciute biologicamente ma non sono certificate. Solo le uve della proprietà lo sono.
L’uva è raccolta manualmente e tutte le Cuvée sono prodotte con lo stesso metodo: pochi solfiti che scompaiono durante la vinificazione, con un livello massimo di 60/80 mg/l, la maggior parte generati da lieviti indigeni. La vinificazione è lunga, fino a 30 giorni, ma l’estrazione è delicata: fino a 10 giorni di macerazione a freddo e un leggero pompaggio del succo per stimolare la fermentazione. Dopo 15 giorni i cappelli vengono rotti più o meno frequentemente in conformità con la struttura del vino. I vini vengono fatti maturare in botti di quercia della Borgogna, in legno del Tronçais e dei Vosgi.

2 elementi

per pagina
Filtra
Imposta la direzione decrescente
  1. Aurélien Verdet
    Gevrey-Chambertin AOC - Annata 2014
    64,89 €
  2. Aurélien Verdet
    Nuits-St.-Georges AOC - Annata 2014
    64,89 €

2 elementi

per pagina
Filtra
Imposta la direzione decrescente