Château de Tracy

Tracy-sur-Loire è un paesino di un migliaio di anime nella Borgogna, non lontano da Sancerre, dominato da un castello posto su uno sperone di roccia a strapiombo sulla Loira.
Qui ha sede Château de Tracy, di proprietà dei Conti d'Estutt d'Assay, antica famiglia di origine scozzese, i cui antenati nel XV secolo giunsero in Francia con l'esercito degli Stuard per fiancheggiare le armate di Carlo VII che, come ringraziamento, concesse loro la cittadinanza francese e la signoria d'Assay.
Molto lungo sarebbe raccontare la storia di questa famiglia sino ai giorni nostri, una storia fatta di personaggi importanti quali Lafayette e Jefferson, allora ambasciatore degli USA, di importanti matrimoni con il gotha della nobiltà francese e di altissime cariche nei vari governi della Francia.

In epoca più recente, una data importante per questa antica e prestigiosa Maison è il 1948, anno in cui Jacqueline de Tracy eredita la proprietà e due anni dopo, nel 1950, sposa il Conte Alain d'Assay, dando inizio ad una radicale ristrutturazione delle vigne e delle cantine.
Il domaine oggi copre un'area di 32 ettari vitati, ed è gestito dal Conte Henry d'Assay, coadiuvato da due delle sue tre sorelle, con il preciso intendimento di intervenire il meno possibile nella coltivazione delle viti, lasciando che la natura faccia il suo corso e dedicando un'attenzione quasi maniacale alla selezione delle uve e alla vinificazione. Nei vigneti, suddivisi in diverse "parcelles" si coltiva unicamente il Sauvignon, che qui trova un terreno ricco di silice e di calcare, particolarmente favorevole al suo sviluppo.

 

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.