Dievole

Attualmente ci sono 80 ettari di vigneto, di cui 55 in produzione, situati ad un’altitudine media di circa 350 metri slm e suddivisi in 16 appezzamenti – tutti collegati tra loro – ognuno con un preciso profilo che rispecchia i suoli, le esposizioni e il microclima. Altri 25 ettari entreranno in produzione nel giro dei prossimi anni raggiungendo così il totale di 80 ettari.
Filo conduttore dei vigneti sono terreni calcarei con ricca presenza di scheletro, cioè di ciottoli o sassi, ma anche argilla, sabbia e marna.

I grappoli entrano nella cantina, attrezzata per una produzione di altissimo livello, e seguono i processi di vinificazione in vasche di acciaio e in tini troncoconici di rovere di Slavonia. I tini troncoconici si trovano al piano terra sotto un’ampia area definita da una lunga serie di suggestivi archi. A seguire i vini maturano in botti di rovere francese per preservare le caratteristiche tipiche del frutto del Sangiovese.

 

 

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.