Glenkinchie

Furono i fratelli Rate, a sud-est di Edimburgo nel 1825, ad aprire la prima distilleria, dandole il nome "Milton". L'orzo spesso cresceva su terreni concimati con alghe del posto, maturava prima ed era più leggero del grano coltivato altrove: tutte qualità ben presto apprezzate anche nei whisky di malto Lowlands. Glenkinchie fu ricostruita attorno al 1890 sul modello vittoriano di villaggio-distilleria, ancora visibile, con tipici edifici in mattoni rossi e le case per gli operai. Anche oggi vengono utilizzati sei tini di fermentazione in legno, due in pino dell'Oregon e quattro in larice del Canada. Un'altra caratteristica sono i due vecchi alambicchi di rame, tra i più grandi nel settore e capaci di produrre complessivamente 1,3 milioni di litri l'anno. Una serpentina in ghisa raffredda il distillato. Oggi nelle Lowlands restano attive solo due distillerie e Glenkinchie rappresenta lo stile leggero di queste terre.

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.