Michele Satta

Dopo un primo faticoso periodo, legato ad affitti precari, nel 1988 si costituisce il primo nucleo dell'azienda con l'acquisto del miglior terreno disponibile e la costruzione della funzionale cantina. Con la vendemmia del 1990 ha inizio l'affinamento del rosso con il rovere: all'inizio con carati da da 220 t, dal 1992 anche con botti da 10 a 35 ql.
Il primo vigneto è stato piantato nel 1991 sperimentando, oltre al Cabernet ed al Merlot, di sicura espressione nella zona di Bolgheri, e al Sangiovese, vino prediletto da Michele Satta, le potenzialità del Syrah.

Nel 1997 vengono acquistati i vigneti "Castagni" e "Poderini" confinanti con la proprietà, consolidando l'azienda e ampliando la cantina: ricavando sotto la collina, a contatto con la roccia, uno spazio adeguato all'elevazione del vino in barriques.
Negli ultimi dieci anni l'azienda ha raggiunto le dimensioni attuali e definitive di 30 ettari.


2 elementi

per pagina
Filtra
Imposta la direzione decrescente
  1. Michele Satta
    Toscana IGT - Annata 2013
    14,01 €
  2. Michele Satta
    Toscana IGT - Annata 2012
    32,01 €

2 elementi

per pagina
Filtra
Imposta la direzione decrescente