Nikka

Masataka Taketsuru, nato da un'antica famiglia di produttori si Saké, è considerato il padre del whisky giapponese. Dopo un anno trascorso in scozia dal 1919 al 1920 alla scoperta dei segreti  della distillazione, nel 1924 creò il primo whisky giapponese per conto della società Kotobukiya che lo incarica tra l'altro della costituzione della distilleria nei dintorini Kyoto.

Nel 1934 decide di creare una sua società e di intrapprendere la costruzione della distilleria Yoichi sull'isola di Hokkaido; la distilleria possiede una fonte di acqua sotterranea, filtrata dalla torba, la migliore per produrre whisky, e possiede la sua propria "Kiln" sormontata da camini tradizionali a forma di pagoda che ha smesso di essere attiva agli inizi degli anni '70. Gli alambicchi "Pot Still", invece, vengono ancora ravvivati a fuoco vivo, secondo un metodo artigianale che la maggioranza delle distillerie scozzesi ha abbandonato; con la loro forma a cipolla questi alambicchi producono un alcol ricco e corposo.

La posizione geografica della distilleria a un chilometro dal mare, contribuisce a regalare al whisky un carattere complesso dalle note salate e lievemente medicinali.

Una cura particolare è prestata anche alla selezione delle botti che vengono fabbricate sul posto con legno di quercia giovane, secondo una pratica sempre meno diffusa in Scozia.

4 elementi

per pagina
Filtra
Imposta la direzione decrescente
  1. Nikka
    44,00 €
    Non Disponibile
  2. Nikka
    38,00 €
  3. Nikka
    70,00 €
  4. Nikka
    65,00 €

4 elementi

per pagina
Filtra
Imposta la direzione decrescente